Skip to content

Tra una settimana l’America di Obama

ottobre 27, 2008

“Una settimana…dopo decenni di politiche sbagliate , dopo otto anni di fallimenti di George W. Bush…siamo vicini a cambiare l’America, in una settimana voi potete voltare pagina…”.

Barack Obama, oggi 27 ottobre, ha pronunciato i suoi “closing arguments”, la sua arringa finale, a Canton in Ohio, uno degli stati più incerti in questa elezione (l’altro swinging state è secondo molti analisti la Pennsylvania).

“Non possiamo lasciarci andare in questi ultimi giorni. Siamo nel mezzo della crisi economica più grave dalla Grande Depressione. In un momento così non possiamo permetterci altri 4 anni della vecchia teoria per cui dobbiamo aiutare i miliardiari, non possiamo avere altri 4 anni in cui nessuno a Washington controlla quello che succede a Wall Street, queste teorie non hanno funzionato ed è per questo che mi sono candidato alla Presidenza degli Stati Uniti d’America”.

“McCain si merita il nostro riconoscimento ma per otto anni ha condiviso le politiche economiche dell’ Amministrazione Bush. Dopo 21 mesi di campagna elettorale e 3 dibattiti, McCain ancora non ha detto agli americani una sola cosa che, nell’economia, lo differenzia da Bush”. 

“Ricordatevi: abbiamo i lavoratori più talentuosi e produttivi del mondo, tutti ci invidiano le nostre Università, le migliori idee sono spesso nate nei garage delle nostre case, un altro secolo americano è possibile”.

“Taglierò le tasse al 95% degli americani cancellando le tasse per gli anziani con entrate inferiori ai 50.000 dollari l’anno e aiutando i  genitori che lavorano. Pagheremo tutto questo chiedendo alla gente che guadagna più di 250.000 dollari l’anno di tornare al tasso di prelievo fiscale che pagavano negli anni’90”.

“Da Presidente metterò fine a questa guerra chiedendo all’Iraq di stare in piedi da solo, non esiterò a difendere questa Nazione ma manderò le truppe in guerra con un chiaro obiettivo e l’equipaggiamento adatto, tratteremo i nostri veterani con onore e rispetto, costruiremo nuove alleanze e restaurerò i nostri standard morali”.

“Non pensate neanche per un attimo che la campagna sia finita, abbiamo ancora molto lavoro, il nostro futuro dipende da questa settimana”.  

Annunci
One Comment leave one →
  1. beryl permalink
    ottobre 28, 2008 6:09 am

    ma dimmi bimba, ce la farà ?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: