Skip to content

220 Yeas alla Camera per la riforma sanità. E’ la notte di Nancy Pelosi

novembre 8, 2009

04congress_slide9_nancy-pelosi

La riforma della sanità passa alla Camera dei rappresentanti con 220 voti a favore e 215 contrari,un repubblicano ha votato a sostegno del piano dei democratici. E’ una vittoria per il Presidente Obama ma è anche il giorno di Nancy Pelosi, la speaker della Camera dei rappresentanti e che per mesi ha tessuto i rapporti all’interno del suo partito, e del suo numero due Steny Hoer, Capo della maggioranza democratica alla Camera dei rappresentanti. Dopo la vittoria, la Pelosi ha dichiarato di aver ricevuto una telefonata da Obama che si “è congratulato con il lavoro dei membri della Camera” e ha definito questa notte ” storica”.  Ieri la Pelosi ha accettato a malincuore un compromesso con gli anti abortisti: un emendamento votato e approvato oggi che prevede ulteriori limitazioni al ricorso ai finanziamenti pubblici per le donne che avessero intenzione di abortire. Questo accordo con le frange dei blue dog, i democratici moderati, le ha assicurato i voti per l’approvazione del riforma della sanità.

Nessun Presidente era riuscito ad arrivare a questo punto che, in realtà, è solo l’inizio di un lungo percorso legislativo che molto probabilmente non terminerà prima di Natale come vorrebbe Obama. La prossima settimana sarà la volta del Senato che voterà il proprio progetto di riforma, diverso da quello approvato questa notte dalla Camera,  e qui il partito democratico soffrirà di più non avendo una netta maggioranza.

Annunci
One Comment leave one →
  1. dani permalink
    novembre 9, 2009 7:00 am

    Oggi, il viceministro alla Salute Fazio( caso unico al mondo, quello italiano , di un Paese che non ha un vero e proprio ministro della Salute) ha detto “è solo una pezza che gli americani stanno cercando di mettere su un sistema fallimentare”. Intanto lui sono settimane che sull’influenza A non ci fa capire niente: è peggio la stagionale…no, è pericolosa…niente allarmismi…chiudiamo le scuole….
    Certo, la strada per Obama è ancora impervia, però qualcosa si muove veramente….in Italia invece….bitterness&sadness

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: