Skip to content

GLI IMPRESENTABILI /3. CARL “IL PAZZO” PALADINO CONTRO I GAY

ottobre 11, 2010

Tempismo. Ecco cosa ci vuole in politica. Dopo il suicidio di un ragazzo gay all’Università Rutgers in New Jersey, dopo una serie di atti vandalici contro i gay club nel West Village a New York e l’aggressione di un giovane omosessuale nel Bronx da parte di una gang di super machi bianchi, neri e ispanici,  Carl Paladino, candidato Tea party per la carica di governatore dello stato di New York, ieri ha pensato bene che non poteva lasciarsi scappare un’occasione per finire sulle prime dei giornali.

“I don’t want them (my children and your children) brainwashed into thinking that homosexuality is an equally valid and successful option — it isn’t”.

 

Carl Paladino, candidate for Governor stops at Kashou synagogue on Ross street in Williamsurg Brooklyn.

 

Questo è successo ieri. Questa mattina durante la trasmissione del lunedì “Today” sulla NBC ha dichiarato di non aver nulla contro i gay ma che sarebbe opportuno che “i nostri bambini non venissero esposti alla cultura gay”. Tanto per abbassare i toni.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: