Skip to content

Israel and Palestine

Se dovessi scegliere un posto dove andare a vivere per un po’, oltre a New York, sceglierei Gerusalemme. David Grosmann in una vecchia intervista con l’Espresso descirsse Gerusalemme “come una metafora della vita” ed è per me la definizione che più si avvicina alla realtà. Il fatto che a Gerusalemme, come a Tel Aviv o Ramallah vivano e lavorino molti giovani, non ebrei, la maggior parte dei quali viene dall’Europa mi ha fatto riflettere sul perchè sin dalla primissima volta questi luoghi avessero avuto un impatto così forte anche su di me.   Ho capito che il motivo aveva a che fare con la ricerca della propria identità: due popoli che ormai da decenni lottano per dimostrare a se stessi e al mondo chi sono rappresenta, in piccolo, la stessa battaglia che tutti i giorni spesso inconsapevolmente ogni persona porta avanti.  A molti potrebbe apparire una contraddizione-cercare se stessi in una città che di identità ne ha almeno tre- ma per decine di ragazzi sotto i trent’anni che ogni anno arrivano in Israele è un modo per mettersi alla prova , per capire cosa fare nel futuro o semplicemente per fare un’esperienza di vita.

Linko un po’ di foto scattate tra Gerusalemme, Ramallah, Hebron, Betlemme e Nablus.

 

One Comment leave one →
  1. febbraio 28, 2009 2:14 pm

    I love your site! 🙂

    _____________________
    Experiencing a slow PC recently? Fix it now!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: